Composizioni floreali per un matrimonio in chiesa

Composizioni floreali per matrimonio

Oggi vi parliamo di composizioni e addobbi floreali per un matrimonio.

Approfondiremo la composizione floreale in un matrimonio e sotto tutti gli aspetti:

  • il bouquet,
  • i centrotavola floreali,
  • l’allestimento floreale nel suo complesso,
  • le bomboniere,
  • tutti gli altri argomenti più importanti.

In altri articoli verrà anche approfondito l’uso delle composizioni floreali con rose stabilizzate come cadeaux de mariage e la creazione di bouquet floreali matrimoniali partendo dai mazzi floreali mostrati nei precedenti post del blog.

Tipologie di addobbo floreale per una chiesa

I migliori allestimenti e addobbi floreali per un matrimonio in base alla chiesa
Questa prima scheda introdurrà l’argomento degli allestimenti floreali di matrimoni occupandosi del tema della decisione della decorazione floreale in relazione al tipo di chiesa in cui il matrimonio si celebra.

Tipologia di addobbo
Per valutare lo stile floreale da utilizzare, facciamo prima un breve elenco delle tecniche compositive più diffuse che sono a disposizione del fiorista che si accinge a decorare la chiesa:

  • Stile vegetativo: è uno stile di composizione floreale in cui i fiori e le piante sono utilizzate rispettando le loro direzioni e curvature naturali di crescita nella loro essenza vegetativa.
  • Stile decorativo: uno stile in cui i fiori vengono utilizzati per comporre una decorazione all’interno della composizione.
  • Stile formale: uno stile di composizione in cui la composizione floreale è racchiusa in una forma geometrica.
  • Composizioni a massa: uno stile in cui i fiori vengono “accorpati” in masse di colore definite.

Tipologie di chiesa

Premettiamo ovviamente che quanto segue non ha la pretesa di essere una verità oggettiva valida in tutte le situazioni, ma sono solo consigli derivati dalla nostra esperienza professionale. Certamente, affidandosi ad un consulente di immagine o ad un wedding planner, troverete la soluzione ideale.
Lo step iniziale della preparazione di qualsiasi allestimento matrimoniale è la valutazione del tipo di chiesa in cui il matrimonio verrà celebrato.
Scelta della composizione floreale in base al tipo di chiesa
La valutazione della chiesa viene eseguita in relazione a diversi fattori. Tra i fattori più influenti che dobbiamo considerare sono:

  • lo stile architettonico,
  • la luminosità della chiesa
  • le geometrie degli spazi.

Stili architettonici
Gli stili architettonici più diffusi in Italia sono catalogabili a grandi linee in quattro tipologie:

  1. moderno,
  2. romanico,
  3. barocco,
  4. un ultimo che per semplicità indicheremo con l’appellativo di piccola cappella di campagna.

Alcuni stili compositivi legano meglio con certi tipi di architettura e stonano con altri.

Luminosità della chiesa
La valutazione della luminosità della chiesa implica che il tipo di luce presente nella chiesa dovrebbe determinare il tipo di colori usati nelle composizioni floreali in base a una armonizzazione della scala di grigio dominante.

Le geometrie degli spazi
La valutazione delle geometrie implica invece il dover considerare gli spazi disponibili relativi al viale di accesso e all’altare.
Il concetto di fondo è che l’allestimento floreale dovrebbe adattarsi il più armonicamente possibile allo stile della chiesa, per ottenere un effetto visivo finale in cui gli elementi architettonici e le composizioni floreali si valorizzino a vicenda.

Chiesa Moderna e addobbi floreali
Una chiesa moderna è solitamente caratterizzata da uno stile minimalista, con linee decise e poche decorazioni superflue.Lo stile compositivo che più si sposa in questo contesto è lo stile vegetativo: le sue linee decise riflettono e rafforzano quelle dell’architettura e l’esiguo numero di fiori impiegato si lega con il minimalismo dell’ambiente circostante. Si può anche accostare ai vegetativi una o due composizioni floreali di stile decorativo per spezzare e creare maggiore varietà: l’importante è però che prevalga nell’insieme la dinamicità delle linee vegetative.
Chiesa barocca e composizioni floreali
In una chiesa barocca invece, solitamente ricca di decorazioni, candelabri, quadri e rifiniture, le schiette e semplici geometrie dello stile vegetativo verrebbero ingoiate dalla ricchezza dell’ambiente, rischiando di scomparire nel confronto con l’abbondanza degli stimoli figurativi offerti dall’edificio. In questo contesto è consigliabile invece che il fiorista impieghi uno stile decorativo, che con la ricchezza di colori e l’importanza delle masse e delle geometrie può bilanciare la fastosità dello stile barocco.
Chiesa Romanica
Una chiesa romanica è solitamente più semplice di quella barocca, anche se l’atmosfera è completamente diversa da quella di una chiesa moderna: in questo contesto la soluzione che consigliamo è di eseguire composizioni floreali romantiche con colori tenui. Lo stile migliore da abbinare alla chiesa romanica è infatti quello delle composizioni a massa che creano addobbi più puliti e definiti rispetto allo stile decorativo e con un feeling di leggerezza e ariosità che ben si sposa alla spiritualità interiorizzante dall’architettura romanica.
Piccola cappella di campagna
Una piccola cappella di campagna richiede solitamente uno stile country, la cui difficoltà è data dalla stagionalità dei fiori: non in tutti i periodi dell’anno è possibile avere sottomano i fiori adatti per realizzare questo stile. Perciò spesso, a meno che il matrimonio si svolga nella giusta stagione o che la sposa abbia una budget tale da potersi permettere mughetti e peonie anche a Settembre, questa chiesa viene allestita con uno stile più libero che contempla qualche compromesso.

Luminosità e geometrie

Rispettare la luminosità nativa della chiesa permette al fiorista di elaborare composizioni floreali che vengano poi percepite nella loro interezza dagli invitati al matrimonio, mentre addobbi realizzati su scale di grigio inadatte creerebbero all’interno delle composizioni vere e proprie zone d’ombra con intere masse di fiori praticamente invisibili.
Un altro fattore che determina la visibilità e la fruibilità finale delle composizioni floreali nelle loro interezze è la valutazione della geometria degli spazi all’interno della chiesa.
Se la chiesa è di grandi dimensioni, si potrà addobbare il viale di accesso direttamente ponendo le composizioni ai suoi lati.
Se invece la chiesa è piccola, sarà magari caratterizzata da una navata stretta, e la decorazione del viale di accesso andrà eseguita appoggiando le composizioni floreali sulle panche.

Altare e fiori

Un’ultima nota riguarda l’addobbo floreale dell’altare: se si tratta di un altare barocco, già importante e ricco di decorazioni, il nostro consiglio è di non addobbarlo con fiori, che ne appesantirebbero ulteriormente l’insieme. Per altari di altre architetture si potrà invece utilizzare sia lo stile decorativo che il vegetativo, per impreziosirlo con note floreali di colore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *