Composizione floreale centrotavola pasquale

Composizioni floreali di Pasqua: centrotavola con coniglio

Visto che ci accingiamo a festeggiare la Pasqua, vi parliamo di composizioni floreali pasquali assieme al Dr. Rittners della Scuola per fioristi Rittners della scuola Rittners Floral School di Boston.

Grazie ai video che abbiamo potuto editare e doppiare per gentile concessione del Dr. Rittners, i nostri articoli del blog di “Composizioni floreali” diventa sempre più una vera scuola per fioristi online, orientata non più ai soli appassionati di decorazione floreale fai da te (o faidate, i puristi potrebbero inorridire) ma anche a fioristi che hanno appena iniziato la propria attività ma che non hanno tempo o possibilità di seguire dei regolari corsi di formazione.

Invitiamo chi volesse conoscere chi è il Dr. Rittners e la sua scuola a consultare il sito web della Scuola per fioristi Rittners di Boston. Ora dedichiamoci a questo nuovo atteso tutorial, dedicato alle decorazioni floreali Pasquali e nello specifico alla creazione di un centrotavola Pasquale con un simpatico… coniglietto!Centrotavola Pasquale coniglio fiori

Questa composizione apparentemente semplice diventa in realtà un pretesto per approfondire la teoria dei colori, soprattutto in relazione al rapporto dinamico che si instaura tra il colore e la forma del fiore, e all’ interazione che si crea tra i fiori come contrasti e armonie di forme e colori diversi. Il tutorial mostra infatti come rendere interessante una composizione floreale dal concept semplice appunto creando contrasti armonici tra i fiori sfruttando le relazioni di colori e forme.

Per la comprensione ottimale di questo tutorial sarebbe meglio avere prima fatto propria la teoria spiegata nella lezione di questo corso dedicata alla teoria dei colori di Munsell e all’ applicazione della teoria dei colori in arte floreale.

La procedura per creare questo centrotavola floreale è infatti semplice per chi abbia già una certa abilità manuale nel comporre i fiori. E’ importante però seguire correttamente tutti gli accorgimenti spiegati nel tutorial per conferire alla composizione floreale una solida armonia geometrica e un interessante gioco di forme e colori.

 

1 Prendiamo la spugna

Prendiamo una spugna ad anello divisa a metà, come ad esempio un modello degli anelli di spugna Ring Ecobase della Oasis acquistabili dal nostro catalogo di spugne per fioristi. Dopo averla imbevuta di acqua, ricopriamola con della felce in modo da avere creato una base neutra su cui andare a posizionare comodamente i nostri fiori.

 

2 Triangolazione di garofanini verdi

I primi fiori che andiamo a disporre sono dei garofanini (ma anche dei crisantemini vanno bene) verdi. Disponiamo questi fiori a triangoli in modo da dare alla composizione floreale una solida ossatura geometrica, come spiegato nel modulo base su come creare un centrotavola floreale.

 

3 Aggiungiamo le mini gerbere

Aggiungiamo ora delle gerbere come primo elemento floreale dominante.

 

4 Creiamo un contrasto tra le forme degli elementi floreali

La composizione floreale in questo stadio è ben equilibrata ma poco interessante agli occhi di uno spettatore. Per renderla più emotivamente coinvolgente, andiamo a creare un contrasto tra gli elementi floreali aggiungendo dei narcisi che, grazie alla loro forma dinamica, spezzano la rilassatezza del bocciolo rotondo della gerbera. Abbiamo inserito nella composizione floreale un contrasto di forme.

 

4 Aggiungiamo un contrasto di colori

Aggiungendo il crisantemo, siamo ora andati a rafforzare il contrasto formale anche sulla scala cromatica: infatti il croma del crisantemo si oppone nella ruota dei colori al giallo del narciso. In questo stadio la composizione floreale è energetica e interessante, ma come potete notare da all’ occhio di chi la guarda un senso di incompletezza.

 

5 Armonizziamo i contrasti creando l’equilibrio

Per completare la composizione floreale occorre ora risolvere i contrasti riportando gli elementi floreali in equilibrio. Ottengo questo risultato inserendo dei boccioli di tulipano colore rosa, che fanno da ponte tra gli altri due elementi floreali dominanti armonizzandone i contrasti in un equilibrio formale e cromatico.

Il concetto fondamentale su cui si regge questo centrotavola floreale è dunque sempre la regola base di ogni composizione floreale, e cioè quella di essere caratterizzata da elementi floreali contrastanti posti in equilibrio formale e cromatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *