Composizioni floreali

Come fare un mazzo di fiori

Ti spiego in pochi semplici passaggi come fare un mazzo di fiori legato perfetto. In pochi step riuscirai a fare una composizione floreale per il tuo evento più bello. 

Mazzo legato

La tecnica più diffusa per confezionare un mazzo di fiori è quella cosiddetta del “mazzo legato”.
Per iniziare occorre pulire tutti i fiori, togliendone le foglie; si devono poi accorciare i gambi secondo l’altezza che si vuole dare al mazzo.
Si procede con l’assemblare i fiori uno accanto all’altro, in modo tale che si possano infilare, sfilare o spostare durante la composizione del mazzo. Si impugna quindi il fiore dallo stelo, con la mano destra, e lo si appoggia nell’incavo tra il pollice e l’indice della mano sinistra: questa operazione va ripetuta per ogni fiore, avendo cura di incrociare i vari steli tra loro, fino ad ottener un mazzo della consistenza desiderata. Tale tecnica si può utilizzare per comporre un mazzo di tipo bouquet rotondo, oppure un mazzo slanciato.
Una volta che la composizione del mazzo è terminata, occorre legarlo con del fil di ferro, della rafia, o un altro tipo di nastro a piacere: il filo deve essere girato attorno al mazzo all’altezza preferita e poi bloccato attorcigliandolo.

Come si stecca un fiore


Prima di utilizzare un fiore in una composizione floreale può essere necessario prepararlo affinché possa ad assumere posizioni innaturali, secondo le creatività che il floral designer intende imprimergli (potrebbe ad esempio volerlo piegare oppure inclinare, per dargli una forma particolare all’interno di una composizione floreale.
Un altro motivo per cui si possa rendere necessaria la steccatura del fiore è che la testa sia molto più pesante del gambo: il fil di ferro per fioristi aiuta il gambo a sostenere il peso del bocciolo.
Steccatura del bocciolo di una rosa
Il procedimento, valido e identico sia per fiori freschi che per fiori stabilizzati, consiste dei seguenti passaggi:

  • Infilare il fil di ferro alla base del bocciolo;
  • Trapassare interamente il bocciolo con il fil di ferro fino fino a farlo uscire dalla parte opposta;
  • Piegare il fil di ferro in direzione del gambo;
  • Attorcigliare il fil di ferro eccedente attorno al gambo, in modo tale che faccia un corpo unico con il bocciolo del fiore.

NOTA sui fili di ferro in commercio.
Esistono varie misure di fil di ferro in commercio: la più usata per steccare i fiori è quella con diametro pari a 3 mm, esistente con altezze comprese tra 40 cm e 50 cm. La scelta del diametro del fil di ferro è comunque soggettiva: l’ideale è sperimentare varie misure fino a trovare quella più adatta al proprio stile.